Come noto, con Provvedimento N. 248558 del 30 giugno 2020 l’Agenzia delle Entrate ha ridefinito i termini previsti per l’adeguamento dei registratori telematici ai fini dell’utilizzo del nuovo tracciato di invio dei corrispettivi, nonché ai fini dell’attuazione della lotteria degli scontrini, tenendo conto delle difficoltà connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19 e delle conseguenti novità introdotte dal DL “Rilancio” per i commercianti al minuto.

Infatti, per effetto degli artt. 140 e 141 del DL 34/2020, sono rinviati all’1.1.2021[1] sia l’obbligo per gli esercenti “minori” di dotarsi dei registratori telematici, sia l’avvio della speciale lotteria[2], ossia, l’estrazione a sorte di premi riservata alle persone fisiche maggiorenni residenti in Italia, che acquistano beni o servizi, fuori dall’esercizio di attività d’impresa, arte o professione, presso esercenti attività di commercio al dettaglio dotati di registratore telematico per l’invio dei dati.

Il Provvedimento in parola, dunque:

  • coordina i termini di adeguamento degli strumenti con le nuove scadenze previste dal DL “Rilancio”
  • aggiorna la documentazione tecnica per la memorizzazione e l’invio dei corrispettivi di cui all’art. 2 co. 1 del D.lgs. 127/2015, nonché per l’emissione del documento commerciale.

[1] Si prega di contattare i vostri programmatori software per l’aggiornamento.

[2]Non partecipano alla lotteria gli scontrini corrispondenti ad acquisti online e quelli effettuati nell’esercizio di attività d’impresa, arte o professione. Nella fase di avvio, non sono coinvolti nella lotteria gli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per i quali i dati dei corrispettivi sono inviati al sistema Tessera Sanitaria (per esempio, gli acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari, per i quali il cliente comunica il codice fiscale). Non partecipano alla lotteria degli scontrini, infine, ulteriori acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali.

COPYRIGHT 2019 – STUDIO ASSOCIATO PELLONE – PIVA 07367761215