Il novellato art. 10 ter D.Lgs. n.74/2000, come modificato dal D.lgs. 158/2015, dispone quanto segue: “E’ punito con la reclusione da sei mesi  a due anni chiunque non versa, entro il termine per il versamento dell’acconto relativo al periodo d’imposta successivo, l’imposta sul valore aggiunto dovuta in base alla dichiarazione annuale, per un ammontare superiore a Euro duecentocinquantamila per  ciascun periodo d’imposta.”.

In base alla summenzionata disposizione normativa, commette reato di omesso versamento dell’IVA il contribuente che non versa  l’IVA dichiarata, oltre l’importo  di 250.000,00.

Dunque, il prossimo 27 dicembre 2019  rappresenta il termine ultimo per il versamento dell’ IVA risultante  dalla  dichiarazione  2019 (periodo d’imposta 2018), onde evitare sanzioni penali, qualora l’imposta non versata sia superiore a Euro 250.000,00.

COPYRIGHT 2019 – STUDIO ASSOCIATO PELLONE – PIVA 07367761215