Modello Unico 2019 redditi 2018 persone fisiche – cenni principali.

Come di consueto, con l’approssimarsi della scadenza della dichiarazione dei redditi, al fine di consentirci di predisporre i relativi conteggi delle imposte, Vi preghiamo di recapitare al più presto presso il nostro Studio, qualora non risulti già in ns. possesso, la principale documentazione necessaria che Vi elenchiamo qui di seguito:

  • copia dei contratti e relative ricevute di affitto per gli immobili dati in locazione[1];
  • per tutti gli immobili posseduti: dovrà essere comunicato allo Studio l’utilizzo degli stessi con riguardo all’anno 2018 (abitazione principale, pertinenza abitazione principale, a disposizione, residenza secondaria, immobili dati in uso gratuito ad un proprio familiare risultante dall’iscrizione anagrafica, immobili di proprietà condominiale, immobili concessi in locazione o in comodato a soggetti residenti in Abruzzo le cui abitazioni principali siano state dichiarate o inagibili, ecc.. …);
  • come noto, in base all’art. 1, comma 10, Finanziaria 2016, che ha modificato l’art. 13, commi 2 e 3, DL n. 201/2011, dal 2016, ai fini IMU, le unità immobiliari concesse in comodato (registrato) a figli/genitori non possono più essere assimilate all’abitazione principale dal Comune e fruiscono dell’agevolazione IMU consistente nella riduzione del 50% della base imponibile Per tali immobili, quindi, a colonna 12 “Casi part. IMU” non va indicato il codice “1”, da utilizzare per i casi di esenzione totale dall’IMU;

[1]Per gli inquilini è riconosciuta una detrazione forfetaria in base al reddito dichiarato per gli immobili adibiti ad abitazione principale (detrazione massima € 300,00).

Modello Unico 2019 persone fisiche

COPYRIGHT 2019 – STUDIO ASSOCIATO PELLONE – PIVA 07367761215