Corrispettivi telematici: esoneri transitori per il debutto del 1° luglio 2019.

Come noto, a seguito delle modifiche apportate all’art. 2, D.lgs. n. 127/2015 ad opera dell’art. 17, D.L. n. 119/2018, c.d. “Collegato alla Finanziaria 2019”, in capo ai commercianti al minuto e soggetti assimilati di cui all’art. 22, DPR n. 633/72 è disposto l’obbligo di memorizzare elettronicamente ed inviare telematicamente i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate a decorrere dall’1.1.2020 / 1.7.2019 per i soggetti con volume d’affari 2018 superiore a € 400.000.

L’Agenzia ha definito le modalità attuative di tale adempimento con il Provvedimento 28.10.2016; la stessa ha fornito chiarimenti in merito alla verifica del superamento o meno della citata soglia di € 400.000 con la Risoluzione 8.5.2019, n. 47/E.

Corrispettivi telematici

COPYRIGHT 2019 – STUDIO ASSOCIATO PELLONE – PIVA 07367761215